Centro polivalente multiculturale

Il centro polivalente multiculturale come luogo di impulso e produzione culturale che offre ed attiva una pluralità di servizi dedicati ai cittadini ed alla collettività. Promozione e gestione di corsi di alfabetizzazione rivolti ad adulti ed immigrati, di scrittura e lettura sarda, di cultura e scrittura cinematografica; laboratori tecnici inerenti il riciclo delle materie usate; un Punto d’ascolto e la Rete finalizzati all’inclusione sociale e lavorativa; un Officina creativa con l’uso della stampante tridimensionale.

MERCATO DI RIFERIMENTO
Il mercato di riferimento è rappresentato da tutti coloro che richiedono un servizio informativo, educativo e formativo (corsi tecnici); di consulenza, supporto e inclusione sociale-lavorativa (Punto d’ascolto, la Rete); di svago e creatività.Il servizio è rivolto ai singoli utenti/fruitori, giovani ed adulti di differenti culture,alle famiglie,alle scuole,alle comunità riabilitative e di recupero,ai servizi sociali.
POTENZIALITA’ DEL PROGETTO
Il contributo innovativo che la coop. Soc S’Artegna intende apportare con la realizzazione del Centro polivalente multiculturale, si esprime in termini di strumenti, metodologie, obiettivi e prodotti capaci di incidere sulle politiche dell’inclusione sociale a partire da un livello territoriale comunale. L’innovazione si riferisce all’utilizzo ed allo sviluppo multifunzionale di uno spazio a scopo sociale per un beneficio collettivo, aperto a tutti, dove sviluppare buone prassi come utili strumenti per esprimere nuove professionalità e nuovi spazi occupazionali; dove strutturare un sistema di connessioni territoriali collegato al mercato del lavoro con l’obiettivo dell’integrazione formativa e sociale. E’ un servizio che genera e sviluppa il capitale sociale ridefinendo il concetto di servizio non più come qualcosa cui si accede e/o subisce ma come processo organizzativo cui si può partecipare in modo attivo. Integra il sistema del welfare locale per un accoglienza ed una presa in carico globale del cittadino nell’ottica di lavorare per progetti e non per interventi, e si propone come porta di accesso alla rete dei servizi in modo dinamico e produttivo;vuole anche esser luogo d’incontro e di scambio culturale, funzionale per le persone che vivono una situazione di disagio psico-sociale e per le famiglie, ponendosi come organo intermediario tra le istituzioni nel territorio e le persone; promuovere iniziative a livello sociale che contrastino i pregiudizi. (Risponde alle direttive elaborate nel Piano d’azione nazionale contro l’esclusione sociale dei ministeri del lavoro, della solidarietà e della salute del 2006).
SCOPI E OBIETTIVI
Quello che si realizza con il c.p.m. è un intervento orientato all’inclusione ed alla coesione sociale, in senso individuale e collettivo, che elabora, promuove e sostiene progetti ed attività integrate e socialmente condivise. Lo scopo che si persegue con il c.p.m. è di proporre una varia ed eterogenea scelta di attività, intese e strutturate come corsi formativi e come laboratori, dedicate all’ascolto ed all’accoglienza, finalizzate alla sperimentazione anche con l’ausilio delle nuove tecnologie. Il servizio è volto alla promozione del benessere ed al miglioramento della qualità della vita dei destinatari, attraverso attività complementari e aggiuntive a quelle preesistenti.
Il c.p.m. vuole accogliere incondizionatamente la persona nella sua integrità senza distinzione di razza, di sesso, età e condizioni sociali o personali. Accogliere per contrastare l’emarginazione, individuando i bisogni e le situazioni di disagio delle persone in cerca di aiuto. Accogliere per inserirle in un contesto che consenta di migliorare le competenze personali, di svilupparne di nuove.
ASPETTI OCCUPAZIONALI
L’ attivazione del C.p.m. necessita di due operatori professionali qualificati: un operatore per la gestione del Punto d’ascolto ed un altro per i laboratori e/o corsi. Per entrambi i servizi è possibile l’affiancamento di operatori diversamente abili e/o appartenenti alle categorie svantaggiate. Per entrambi i servizi l’incremento occupazionale è legato all’ampliamento ed allo sviluppo dei servizi stessi.

Se vuoi altre informazioni sul progetto, contattaci e lavora con noi!